Un formato stretto e orizzontale, che si dispiega lento come sanno essere certi giorni estivi, per l'albo che porta il nome di uno dei più importanti autori francesi per ragazzi.

Una storia che, a dispetto del titolo, l'estate la contiene tutta: nei suoi campi di mais che si stendono a perdita d'occhio, nelle ruote di una  bici che pedala sulla terra arsa dal sole, nel rumore della pioggia e nel profumo degli spaghetti al burro di zio Angelo.

E' lui che accoglie il nostro protagonista dopo un viaggio in treno compiuto da solo, con lo sguardo incollato al finestrino per mangiare con gli occhi il paesaggio che cambia e che si fa campagna.

 

Lo zio è lì che lo attende, con gesti e rituali rodati: le storie raccontate a cena, la casa che nei mesi si è riempita di oggetti e curiosità, le scatole zeppe di libri sotto il letto del ragazzo, messi apposta per lui. 

E poi, certo, quella bicicletta che ora è quasi della taglia giusta e con la quale avventurarsi sempre più lontano.

 

Un'estate solitaria ma piena, densa, ricca in ogni momento.

Delle pagine lette all'ombra, dei frutti maturi degli alberi, delle strade da percorrere basandosi solo sulla memoria ... e di quelle nuove nelle quali perdersi.

 

Perchè ogni estate è fatta di scoperte. E questa sarà per il protagonista davvero speciale: avrà l'odore della salsedine, un cagnolino nero di nome Boogie, un nome, Esther Andersen e una promessa per l'estate successiva.

 

Timothée de Fombelle insieme al tratto acquareallato di Irène Bonacina ci dona un albo zeppo di un incanto semplice e l'immagine di un'infanzia libera e leggera.

 

L'ULTIMO GIORNO D'ESTATE
TIMOTHEE DE FOMBELLE e IRENE BONACINA
TERRE DI MEZZO 2022

ISBN 9791259960542

DA 5/6 a 99 ANNI

L'ultimo giorno d'estate

€ 18,00Prezzo