Nina ha dieci anni, ama lo sport, fare scherzi e un giorno scopre di essere femminista.

Due compagni di scuola hanno appena escluso Bianca, una sua amica, dai loro giochi per un motivo che appare paradossale: è una femmina e non può fare il pirata.

Nina non ci sta, si oppone e si vede ricevere addosso questa etichetta.

Non conosce questa parola e va a informarsi. Scopre che femminista è una persona che crede nella parità dei diritti fra la donna e l'uomo.

A Nina questa parola piace un sacco e passo dopo passo si rende conto delle tante e preziose opportunità che le donne si sono guadagnate nel tempo e all'opposto le numerose difficoltà che ancora incontrano dall'abbigliamento alla percezione del proprio corpo, dai libri che si possono o non si possono leggere agli schemi e alle categorie mentali che ancora inchiodano bambine, ragazze fino ad arrivare alla libertà con cui si dovrebbe poter scegliere la propria strada lavorativa.

Carolina Capria, fondatrice della seguitissima pagina "L'ha scritto una femmina" e Mariella Martucci, autrice e traduttrice, hanno scritto "Femmina non è una parolaccia" per parlare in modo trasversale a bambini e bambine in un'età critica dove i lettori stanno costruendo e irrobustendo la loro identità, i loro gusti ed inclinazioni.

Illustrazioni di Carlotta Scalabrini.

 

FEMMINA NON E' UNA PAROLACCIA

CAROLINA CAPRIA E MARIELLA MARTUCCI

MARIETTI JUNIOR 2021

ISBN 9788836140114

DA 7/8 ANNI

Femmina non è una parolaccia

€ 14,50Prezzo