bug stories.png

Il Bug è un termine che, nel linguaggio tecnico, indica un difetto di sistema e il suo uso è legato a un curioso aneddoto: nel 1947 la tenente Grace Murray Hopper, definita da molti una pioniera della programmazione informatica, stava cercando la causa del malfunzionamento di un computer Mark II quando, con stupore, si accorse che una falena si era incastrata
tra i circuiti.
"
First actual case of bug being found", annotò sul suo registro dopo
averla rimossa.


Bug, dunque, come errore: lo stesso che vedo perpetuarsi nei confronti della letteratura per l'infanzia che viene sempre vista e colta in secondo piano rispetto a quella per adulti.

 

Da qui l'idea di creare un podcast in cui parlo di libri per bambini e ragazzi.
Esatto, proprio a chi piccolo non lo è più!

Una sfida perché il mare della letteratura è vasto e ci sono tante isole-storie sulle quali vale

la pena approdare.

STAGIONE 1

 

  1. "Da grande voglio essere felice
    Un uomo bussa alla porta di uno scrittore famoso. Ha tra le mani un diario che aveva scritto all'età di 9 anni e pensa possa essere valido, ma ha bisogno di una valutazione in più perché forse è troppo "irriverente".
    Sera dopo sera, nel calore del focolare scoppiettante, i due si ritrovano per dare vita al libro. Anzi. A "Il libro di tutte le cose".
    Lui è il primo protagonista di Bug Stories, nemmeno 100 pagine che per me sono state una folgorazione e che non mancano
    mai dagli scaffali di Bufò.
    Download qui oppure clicca sul titolo per ascoltare su Spreaker
     

  2. "I Morlevont o la morte"
    A pronunciare il giuramento sono tre bambini. Per la precisione tre fratelli che si scoprono improvvisamente orfani. Il padre è scomparso da tempo, la madre si è suicidata e la porta dell'orfanotrofio è spalancata per loro che non vogliono in nessun modo separarsi.
    Dite la verità, con un inizio così, proporreste il libro a un pubblico di giovani lettori?
    Se la risposta è "no" in parte lo capisco, ma in parte vi direi: "Perfetto, leggetelo voi ... perché il peggio deve ancora venire"
    Sottile e intelligente ironia e personaggi indimenticabili per uno dei romanzi più belli di una delle migliori penne della letteratura per ragazzi.

    Download qui oppure clicca sul titolo per ascoltare su Spreaker
     

  3. "La guerra la fanno gli uomini. Ma la perdono le donne!"
    Estate 1914, scoppia la Prima Guerra Mondiale. Per la giovane Jole e la sua famiglia cambia tutto.
    Un romanzo sulla Storia fatto di storie piccole, storie di donne che spesso restano proprio così, "fuori fuoco", dalle grandi narrazioni ufficiali.
    Un libro che ha vinto il Premio Strega Ragazze e Ragazzi, che ha un meccanismo narrativo unico e che porta la firma di una delle migliori autrici italiane.
    Download
    qui oppure clicca sul titolo per ascoltare su Spreaker