Da bambina avevo letto un libro che raccontava di una ragazzina alle prese con il problema del peso e la difficile accettazione di sé. Ricordo che mi aveva colpito molto e una sensazione simile l'ho provata leggendo il fumetto dell'autrice norvegese Jenny Jordahl.

 

Janne nella sua famiglia sembra l'unica diversa. Forme decisamente più morbide e una grande passione per le ciambelle, lei sente dallo sguardo degli altri la sua diversità. Ha due genitori attenti e comprensivi, ma il mondo degli adolescenti sa essere spietato e la situazione precipita quando viene abbandonata dall'unica amica che aveva in classe.

 

Le tavole restituiscono molto bene come si sente Janne. L'immagine di una massa scura e informe, che la circonda, le ostacola movimenti e pensieri, rendendola cupa, silenziosa e sempre più presa dal vortice del cibo.

 

Mamma e papà le propongono di provare a mettersi a dieta, con un piccolo premio economico per gli obiettivi raggiunti, e lei ci prova.

Ciò che la storia riesce a restituire è anche la paradossale (se ci si pensa) spirale che s'innesca nel momento in cui un giovane corpo comincia a dimagrire e vive con senso di colpa ogni cibo ingerito, lo stesso prima così ambito.

 

E' una fase delicata, richiede tanto ascolto ed empatia che fortunatamente Janne trova grazie ai genitori e a un compagno di scuola che non bada all'apparenza.

Il fumetto prosegue con un ritmo lento come a seguire i progressi e anche le cadute della ragazza.

 

Nel mutare le sue forme, Janne modifica anche parte del suo carattere e, complice il cambio di scuola, comprende più a fondo il senso e il valore delle amicizie sincere.

In questo senso trova il suo significato il titolo del fumetto che ha vinto il più importante riconoscimento letterario norvegese e penso possa essere una lettura prezioso per ragazze e ragazzi a partire dai 10 anni.

 

HO TROVATO IL MIO POSTO NEL MONDO
JENNY JORDHALL

SONDA 2021

ISBN 9788872241356

DA 10 ANNI

Ho trovato il mio posto nel mondo

€ 18,00Prezzo