Quella di Nils, Evi e Lina è la storia di un trio ... ops, di una banda ... che nasce per caso.

Perché ci sono amicizie che si creano per affinità e che si solidificano nello scorrere degli anni e quelle che invece nascono un po' a forza, magari quando la maestra decide di spostare la turbolenta Evi vicino a Nils, convinta di poter sfruttare la sua "indole conciliante".

 

In verità Nils ed Evi hanno qualcosa in comune: sono un po' ai margini rispetto al resto della classe e con loro disappunto sono stati esclusi dalla Banda dei 22 Investigatori creata dai compagni.

La bambina, però, non è una che si perde d'animo e progetta subito di crearne una tutta sua insieme al suo nuovo vicino di banco.

Ad esserne coinvolti sono pure i nonni di Nils, con i quali il bambino trascorre gran parte del tempo dopo la scuola e che diventano il fulcro della storia.

Mentre il lettore si gode il crearsi di una piccola routine quotidiana tra i due piccoli protagonisti, ecco arrivare una terza figura capace di creare un nuovo equilibrio.

Lei è Lina, una rifugiata insieme al suo papà dalla Siria.

Evi non ha dubbi: se una banda deve avere una scopo, il loro sarà quello d'integrare la nuova arrivata!

 

Così, tra piccole baruffe e lezioni di tedesco, i tre diventano amici e al tempo stesso trovano materia prima per le loro indagini.

Già, perchè l'Integrazione di Lina procede a passi da gigante e la Banda, che brama misteri da risolvere, se ne trova uno in casa bello grosso.

La nonna di Nils, infatti, è improvvisamente cambiata: passa un sacco di tempo davanti alle notizie del telegiornale sulle guerre e costringe il nonno ad accumulare in ogni dove scorte di zuppa di piselli.

 

Nils, Evi e Lina non si tirano indietro e vogliono andare a fondo della storia.

Perché la nonna ha recuperato una vecchia valigia e sta accumulando vestiti? Il suo atteggiamento ha qualcosa a che fare con la storia che il nonno ha raccontato dei profughi che una volta arrivavano dall'Europa dell'Est e di una bambina che la sua famiglia ha accolto quando anche lui era piccolo? Quante tracce può lasciare il passato nella vita delle persone?

 

Rieke Patwardhan ci regala un giallo delizioso, capace di toccare con la giusta dose di leggerezza e profondità temi delicati e quanto mai attuali.

 

Tutti i libri della collana EmonsRaga si possono anche ascoltare: hanno infatti un QR code nella prima pagina del libro attraverso il quale accedere alla versione audio della storia.

 

La traduzione è di Valentina Freschi, la stessa del mitico Pluk.

 

LA BANDA DELLA ZUPPA DI PISELLI

RIEKE PATWARDHAN e REGINA KEHN

EMONSRAGA 2022

ISBN 9788869867910

DA 8 ANNI

La banda della zuppa di piselli

€ 14,00Prezzo