Eh. Qui è difficile. Qui più che le parole servirebbe mettervi il libro tra le mani e dirvi: "Fate voi!"

Esiste qui da Bufò un settore molto particolare che non troverete indicato da nessuna targhetta. C'è nella mia testa e, se dovessi codificarlo nel gestionale, forse lo chiamerei NC, ovvero i Non Consigliabili.

E non sto parlando di libri che non avrebbe senso avere qui. Tutt'altro: sono quelli che hanno il dono intrinseco di richiamare il lettore. Non accade con tutti, ovviamente, ma con alcuni lo vedo succedere: la loro calamita interna porta bambini e adulti ad avvicinarsi.

A volte mi perdo il momento in cui la prima pagina viene sfogliata e mi trovo il libro in questione direttamente in cassa, spesso senza nessuna parola da parte del cliente di turno che dentro di sé sa che cosa sia scattato.

Altre volte ho il privilegio di vedere accendersi quella scintilla e io osservo in disparte l'incantesimo degli NC.

Se vi state chiedendo come definirei "Lupo Nero" di Antoine Guillopé ... beh, direi che il lungo preambolo parla chiaro.

Quindi scordatevi che vi racconti tutto minuziosamente, ma vi basti sapere che si tratta di un silent book e che, come già suggerisce la copertina, è tutto giocato sull'alternanza del bianco e del nero con annessi i significati profondi che questi due colori portano con loro.

"Lupo Nero" è un albo che incalza e rallenta, che disorienta e confonde, che a tratti rassicura e tratti spaventa, che solleva domande e tieni svegli molti dei nostri sensi.

Tutto questo grazie anche ai continui cambi di scena e d'inquadratura e alla personalissima tecnica di ritaglio dell'autore che ha reso inconfondibile la sua produzione e che s'inserisce nella corrente dell'Optical Art.

 

LUPO NERO

GUILLOPPÉ ANTOINE

CAMELOZAMPA 2021

ISBN 9791280014122

DAI 6 ANNI

Lupo nero

€ 16,00Prezzo